Photo Friends

BRESCIA PHOTO FESTIVAL FRIENDS

 

ALBA AREA GALLERY SPAZIO LABA

Via Corsetto Sant’Agata, 22

La forza del desiderio femminile

La mostra si focalizza sull’unicità femminile, che nei diversi ruoli – dalla cura del sé al desiderio di maternità, dall’amore familiare a quello ideale, dal sentimento di sorellanza all’affermazione delle differenze di genere – costituisce tuttora un archetipo dell’universo variegato della donna.

Autori: Studenti del dipartimento di fotografia dell’Accademia LABA.

Inaugurazione 3 maggio ore 18.00
Fino all’8 giugno

Germinatio. Tra fotografia e pittura

La mostra evoca la figura femminile come generatrice sia in ambito naturale che spirituale.

Artisti: Roberto Dolzanelli, Mauro Manetti, Tommaso De Angelis.

Inaugurazione 15 giugno ore 18.00
Fino al 27 luglio

 

ARENGARIO STUDIO BIBLIOGRAFICO IN COLLABORAZIONE CON LA 17.2 ART GALLERY

Corso Martiri della Libertà, 21

Un’importante collezione di libri d’artista e documenti originali di donne. Uno sguardo al femminile tra testimonianze dell’arte moderna e contemporanea in un percorso storico ideale di oltre cento opere: dal 1912 con il celebre “Manifesto futurista della Donna” di Valentine De Saint-Pont e il primo libro di Elena Guro edito a Mosca, sino ai nostri giorni con il libro-opera in 12 volumi “Island” di Roni Horn, pubblicato nell’arco di oltre vent’anni. Fra le artiste presenti in mostra: Marina Abramovic, Sophie Calle, Hanne Darboven, Tracey Emin, Nan Goldin, Candida Höfer, Barbara Kruger, Annette Messager, Sabrina Mezzaqui, Charlotte Moorman, Cindy Sherman, Alessandra Spranzi, Beatrice Wood, Yoko Ono.

Inaugurazione 5 maggio ore 12.00
Fino al 15 maggio

BUNKER

Via Odorici

I giovani fotografi bresciani si cimenteranno in un lavoro di reportage finalizzato a raccontare gli avvenimenti, le inaugurazioni, i talk con gli autori, del Festival da cui sarà realizzata la mostra i Giorni del Festival presso lo spazio Bunker.

I giorni del Festival
Inaugurazione 1 giugno
Fino al 31 luglio

 

GALLERIA DELL’INCISIONE

Via Bezzecca, 4

Hello Amelia! (please do not bend)

La Galleria presenta il lavoro dell’americana Amelia Etlinger, protagonista della poesia visiva femminile che dagli anni Settanta ha contribuito a rivoluzionare il linguaggio artistico.

Le lettere di Etlinger inviate alle amiche Betty Danon e Mirella Bentivoglio costituiscono l’oggetto della mostra. Rare le parole che le accompagnano ma sempre, sulla busta, la scritta “do not bend”, non piegare, a proteggerle: la fragilità dei materiali scelti diventa singolare segno linguistico.

Dal 12 aprile al 27 maggio

Carla Cerati. Forma di donna

Con “Forma di donna”, la Galleria dell’Incisione propone dal 1 giugno il lavoro della fotografa Carla Cerati, importante figura nel panorama della fotografia italiana e internazionale che dagli anni Sessanta ha ritratto un’Italia in pieno cambiamento sociale e culturale.
Sono presenti in mostra alcuni scatti tratti da due famose serie che mostrano aspetti diversi della sua personalità: l’ironia sulla “Milano da bere” con gli scatti della serie Mondo Cocktail (1974) e il suo grande talento plastico nelle fotografie appartenenti alla serie Nudi (1973-74).

Inaugurazione 1 giugno ore 18.00
Fino al 21 luglio

 

GALLERIA PACI CONTEMPORARY

Borgo Pietro Whurer, 53

Sandy Skoglund: Winter (2008-2018)

La mostra presenta l’intera produzione di Sandy Skoglund, partendo dai primi lavori degli anni Settanta fino al suo ultimo e inedito progetto, Winter, mostrato in anteprima mondiale e frutto di una gestazione decennale. Per la prima volta verrà ricreata, negli spazi della galleria, l’installazione originale da cui è stato tratto lo scatto: una spettacolare anteprima che conferma ancora una volta la straordinaria unicità di questa artista, che sarà presente all’inaugurazione.

Inaugurazione 10 maggio ore 18.00
Fino al 30 settembre

Sabato 11 maggio alle 10.30 l’artista Sandy Skoglund, intervistata da Giampaolo Paci, incontra il pubblico presso la White room del Museo di Santa Giulia (ingresso libero fino a esaurimento posti)

 

KANALIDARTE

via Alberto Mario, 55

Purché l’animo mio che tende alle cose a lui affini sia sempre rivolto al cielo, che cosa mi importa quale terra io calpesti?  [Seneca, Lettera dall’Esilio] di JITKA HANZLOVA

L’artista ceca Jitka Hanzlová utilizza la fotografia per affrontare i modi in cui la propria patria e l’ambiente circostante danno forma all’identità. Avendo vissuto il trauma di dover fuggire dalla sua casa natale in Cecoslovacchia nel 1982, Hanzlová ha creato un’opera che si basa su concetti di appartenenza e alienazione, utilizzando argomenti sorprendentemente variegati.

Inaugurazione 14 maggio ore 19.00
Fino al 28 giugno

 

MO.CA – CENTRO PER LE NUOVE CULTURE

Via Moretto, 78

Test (2019)

Test (2019) è un file audio che descrive, attraverso la voce di Alice, uno dei possibili output di sintesi vocale presente in ambiente Mac Os X, in forma di monologo, parte dello scenario digitale e post-umano attuale.

CRUDOSTUDIO
Spazio makers

Le cariatidi

I disegni di Elena Tognoli esplorano il tema del corpo femminile dialogando con l’architettura che li ospita. Grandi corpi di donna diventano elementi architettonici portanti. Altri corpi disegnati evocano forme vegetali che si nascondono fra i dettagli della stanza. Il progetto affronta il ruolo e la visibilità della donna all’interno dell’ambiente domestico e istituzionale.

Elena Tognoli
Sala alberi

Le opere saranno fruibili nella giornata dal 3 maggio dalle ore 14:00 alle 18:00

 

PALAZZO MONTI

P.zza Tebaldo Brusato, 22

Guiltless

Nella mostra dedicata alla fotografa italiana Lady Tarin e all’erotismo dei suoi scatti, il visitatore potrà cogliere l’intensità che emerge dal sofisticato scambio tra l’artista e i suoi soggetti.

La mostra è visitabile dal 17 al 19 maggio su appuntamento contattando il 349 546 0798.
Il 18 maggio invece l’ingresso sarà libero dalle ore 18.00 alle 21.00

 

PLANET VIGASIO

Via Pusterla, 3/A

Icons

Il progetto, a cura di Vittoria Ghiotto, si basa sulla ricerca di ritratti che riguardano donne divenute nel tempo delle vere e proprie icone. Partendo dagli anni Trenta per giungere fino ai giorni nostri, l’artista indaga i volti di alcune icone di stile che hanno lasciato il segno nel mondo. Per ognuna di esse ha selezionato alcune fotografie, ricercando sia le immagini più famose sia le meno celebri che, in qualche modo, risultano essere le più vere e forse le più rappresentative.

Partendo da questa semplice ricerca l’artista ha avuto la conferma che ogni epoca ha avuto ed ha le sue “star femminili”, quelle che senza dubbio si sono maggiormente distinte per stile, eleganza o trasgressione.

Il progetto vuole mostrare come si è evoluto il concetto di bellezza negli anni e quali figure hanno dettato i canoni estetici del loro tempo: dalla bellezza quasi innocente di Audrey Hepburn a quella prorompente di Marilyn Monroe che incarna tutti gli ideali del secondo dopoguerra con il suo vitino da vespa, dalla regale bellezza di Grace Kelly con la sua innata eleganza a quella adolescenziale del famoso “stecchino” Twiggy con la sua immagine snella che sostituisce la silhouette a clessidra tipica del decennio precedente.

Ultimo obiettivo, ma non meno importante, mostrare come nel tempo le stesse icone siano cambiate, compiendo un naturale processo evolutivo pur rimanendo dei simboli immortali.

Inaugurazione 18 maggio ore 18.00
Fino all’8 settembre

 

 

Le biblioteche cittadine predisporranno scaffali tematici e verrà inoltre creato e condiviso uno scaffale bibliografico virtuale con una rassegna di libri dedicato alla fotografia al femminile.

Biblioteca Queriniana

Via Mazzini, 1
030.2978209

Mediateca Queriniana

Piazza Martiri di Belfiore, 6
030.2978282

Biblioteca “Vladimiro Ghetti” – Caduti del Lavoro

Viale Caduti del Lavoro, 15
030.310886

Biblioteca Buffalora

Via Bettole, 101
030.2311336

Biblioteca Casazza

Via Casazza, 46
030.2009431

Biblioteca Largo Torrelunga

Largo Torrelunga, 6
030.2942219

Biblioteca Parco Gallo

Via Privata De Vitalis, 46
030.224947

Biblioteca Prealpino

Via Colle di Cadibona, 5
030.2005167

Biblioteca San Polo

Via Tiziano, 246
030.2305998

Biblioteca Sereno

Vill. Sereno trav. XII, 58/a
030.3540121

Biblioteca Museo di Scienze Naturali Brescia

Via Ozanam, 4, 25128
030.2978664

 

 

La Libreria dei Ragazzi

Via S. Bartolomeo, 15
030 309 9737

La Libreria dei Ragazzi di Brescia è una libreria specializzata nel settore della narrativa e divulgazione per bambini e ragazzi e offre attività di promozione alla lettura, attraverso letture animate, incontri con gli autori e laboratori (anche destinati alle scuole). Predispone, inoltre, incontri per bibliotecari, insegnanti, educatori e genitori tenuti da esperti del settore.  Il personale è specializzato e con cadenza mensile partecipa a incontri tra librai del Coordinamento Librerie per ragazzi per confrontarsi sulle novità e selezionare quelle ritenute migliori, stilando un bollettino con recensioni sulle proposte più interessanti.

Libreria Ferrata

Corso Martiri della Libertà, 39
030 375 6688

Storica libreria, limitrofa al centro e a due passi dalla stazione centrale. Gestita a conduzione familiare dal proprietario, la moglie e le figlie, ognuno dei quali si occupa di un settore specifico ricercando, a livello internazionale, le migliori pubblicazioni e le novità più rilevanti, in modo da offrire alla propria clientela un servizio di qualità. Si possono trovare, oltre alla consueta narrativa, alla saggistica, ai libri per bambini e di psicologia, le migliori pubblicazioni di case editrici italiane e straniere nei settori dell’arte, dell’architettura, dell’arredamento, del design e della fotografia, ed un fornitissimo reparto di fantasy, fantascienza e fumetti.

Libreria La Fenice

Via Solferino, 10/a
030 43020

La libreria La Fenice è un punto di riferimento per gli amanti dei libri nuovi, usati e antichi e per chi ha difficoltà a reperire edizioni ormai rare o esaurite.  Il patrimonio di conoscenze acquisite viene messo a disposizione della clientela con originalità e professionalità.

Libreria Libraccio

Corso Magenta, 27 D
030 375 4342

Era il 1979 quando un gruppo di ragazzi, allora ventenni o poco più, ebbe l’idea di fondare un’attività continuativa sullo scambio dei libri scolastici usati, ispirandosi ai mercatini politici del libro degli anni ’70 e aprì il primo negozio Libraccio in Via Corsico 9 Milano.  Col passare degli anni si è estesa l’offerta, Libraccio ora propone libri nuovi ed usati, testi scolastici, remainder, libri fuori catalogo, rarità editoriali e modernariato, oltre ad un ampio assortimento di cartoleria, dvd, cd, vinili, giocattoli e una linea di prodotti low cost a brand Libraccio, dedicati al corredo scolastico.

Libreria Librelma

Via Montello, 47
030 390261

La libreria LIBRELMA nasce a Brescia nel 1973. Nei suoi ampi spazi di via Montello 47/c si può trovare, in grande quantità, libri di ogni genere letterario, libri fotografici e d’arte, manuali, un settore dedicato all’editoria bresciana di ieri e di oggi e un ampio spazio per bambini e ragazzi ricco di libri e giocattoli. Tra i servizi offerti vi è la ricerca dei libri fuori catalogo o di difficile reperibilità. La Libreria, inoltre, ospita eventi letterari tra cui un Club del libro.

Libreria Paoline

Via Trieste, 30, Brescia
030 42281

La Libreria Paoline, desidera informare e formare per un dialogo interculturale e per una cittadinanza attiva.  E’ punto di riferimento per: Clero, famiglie, operatori pastorali/catechisti, religiosi/e, professionisti, seminaristi/studenti facoltà teologiche, enti/associazioni/istituzioni, scuole. La Libreria è molto attiva in ordine a presentazioni con gli autori e organizzazione di eventi.

Libreria Punto Einaudi

Via della Pace, 16
030 375 7409

La Libreria Punto Einaudi è un luogo in cui si respira la passione per i libri, anche quelli che, pur non recentissimi, non possono mancare nelle biblioteche di ognuno di noi.

La competenza e la conoscenza dei libri è la base della nostra attività ed è tutt’uno con la nostra tradizione aziendale. Il lettore può scegliere nei tempi che gli sono propri, può consultare i libri e consultarsi con persone preparate, per costruire la sua biblioteca personale. E’ il luogo in cui è possibile trovare, sfogliare e confrontare i libri di approfondimento, le grandi opere, la saggistica storica, i grandi classici, i libri d’arte e quelli di architettura.

Libreria Tarantola 1899

Via Fratelli Porcellaga, 4
030 49300

Il figlio di Silvana, Marco, oggi sta seguendo le orme degli avi, avendo fatto tesoro di tanti insegnamenti e di quell’eredità alla passione per i libri che ha accomunato sempre tutti i Tarantola.

Negli anni l’evoluzione è stata inarrestabile, pur mantenendo ben salde le radici della storia. Nel 2013 la Libreria inaugura la sua nuova sede in via Porcellaga, sempre nel cuore di Brescia.

Marco persegue la grande passione per i libri, in un ambiente accogliente e culturalmente stimolante. All’interno della Libreria si trovano un caffè letterario, lo spazio per i bambini, un pianoforte. I libri sono sempre gli attori, ma attorno loro ruota un mondo vivace e sfaccettato

Nuova Libreria Rinascita

Via della Posta, 7
030 375 5394

Fondata nel 1974, Nuova Libreria Rinascita è dal 2015 un progetto che, a partire dall’impegno iniziale della Cooperativa sociale ArticoloUno (fondata dalle cooperative La Rete e Co.Librì), continua a coinvolgere altre persone, cooperative, associazioni e aziende. Tutti sotto il segno de L’idea comune.

NLR è una libreria indipendente attenta ai piccoli editori, agli autori del territorio e ai libri per l’infanzia, oltre che punto di riferimento culturale per la città: propone incontri, laboratori e letture per bambini e famiglie. NLR ha un’intera sezione di libri consigliati dal Festival A Bi Book, primo in Italia dedicato alla fruizione culturale per la prima infanzia.

So&so

Via dei musei 3/b

Ospiterà la mostra fotografica del fotografo Giacomo Furlan:
Nel 2015 le prime fotografie, scattate durante le occasioni di viaggio verso mete europee e non solo.
Si avvicina in questo modo alla fotografia, che diventa il mezzo perfetto per cogliere e raccontare la realtà circostante. Con uno stile reportagistico e rivolto alla street photography, si muove dentro alla scena, prediligendo l’uso di focali corte e luminose, con cui riesce a cogliere piccoli istanti, dettagli e giochi di luce.
Il punto di partenza è sempre la realtà e il risultato finale è una raccolta di immagini ambientate e fortemente connesse ai luoghi, in cui il soggetto umano è protagonista e dà forma ai luoghi stessi.